La voce grossa di Ursula Von der Leyen

 


Razionalmente non si può non citare il tweet del prof. Burioni sulla trattativa della UE con le case farmaceutiche e la competenza in ambito medico-scientifico, a cui però andrebbero aggiunte - come indispensabili - anche quelle "economiche": dato che al momento i vaccini sono stati sviluppati e prodotti da aziende private, titolari di brevetti internazionali, che li vendono sul libero mercato, al di là di acquisti massivi (leggi: sconti quantità), affermare che d'ora in avanti la UE "farà la voce grossa" (attrice: Von der Leyen) con le case farmaceutiche vuol dire tutto e nulla: o si fanno meglio i contratti, oppure s'interrompe la validità del brevetto; nell'attesa del "vaccino di Stato" o dell'Unione (se non è quello il settore più strategico, qual è?).

 

Post popolari in questo blog

Fake news o fake media?

L'EMA dà i numeri (sul vaccino AstraZeneca e la coagulazione del sangue)